cane che annusa una ciliegia
Homepage / Magazine / I cani possono mangiare le ciliegie? Sì o no?

I cani possono mangiare le ciliegie? Sì o no?

Possono mangiare questo frutto senza problemi o ci sono delle accortezze da applicare? Ci sono dei benefici nell’introduzione delle ciliegie nell’alimentazione dei nostri amici a quattro zampe? Vediamolo insieme.

maria cavallo autrice di amusi magazine
Pubblicato da Maria Cavallo, il 8/9/2021
Aggiornato il 8/9/2021
2 minuti
In questo articolo:

Ma quanto sono buone le ciliegie? Le aspettiamo per un anno e poi una tira l'altra, ma un cane può mangiarle? E se sì, apportano dei benefici o si tratta di un frutto dannoso per il cane? Scopriamolo insieme in questo articolo.

É importante fare una premessa: inserire nell'alimentazione quotidiana dei nostri quattro zampe una porzione di frutta e/o verdura è un toccasana per la loro salute: mirtilli, fragole, mele e non solo. Questi alimenti ricchi di antiossidanti e con proprietà antinfiammatorie aiutano a mantenere in equilibrio l’alcalinità e l'acidità nella dieta dell'animale e ad evitare complicazioni e disturbi allo stomaco come diarrea e vomito. Un ambiente alcalino favorisce il corretto funzionamento degli organi, al contrario di un ambiente acido che potrebbe causare gravi infiammazioni. Ci sono però dei frutti, ad esempio l’uva, a cui prestare maggiore attenzione. Vediamo se le ciliegie sono tra questi.

yorkshire terrier che desidera le ciliegie
Frutta e verdura sono un toccasana per la salute del tuo cane

Benefici delle ciliegie

Perché dare ciliegie ad un cane? Le ciliegie sono tra i frutti più dolci, succosi e irresistibili. Sono anche fonte di vitamina A e C, fibre, potassio e acido folico, quindi aiutano a mantenere stabili i livelli di colesterolo nel sangue. Sono dunque un ottimo snack per il nostro quattro zampe ma ci sono degli aspetti a cui prestare attenzione. Vediamo quali.

ciliegie al cane
Le ciliegie piacciono proprio a tutti: cani e padroni

Quante e come dare le ciliegie al cane

La moderazione è sempre la chiave giusta. Per avere un'idea di riferimento possiamo dire che 3 ciliegie senza noccioli per un cane di taglia piccola sono la giusta razione. Eccedere potrebbe causare problemi di salute, per esempio di diabete nei cani anziani.

Innanzitutto è fondamentale dare al cane le ciliegie denocciolate: il nocciolo della ciliegia, per una serie di reazioni chimiche in seguito al suo ingerimento, può risultare fatale per il nostro cane. L'amigdalina di cui è composto il nocciolo, rielaborata dalla microflora intestinale, crea una reazione chimica capace di trasformarla in cianuro. Questa sostanza è contenuta anche nelle foglie delle ciliegie, in diverse rosacee e nelle mandorle amare.

E se in un momento di distrazione il cane mangiasse una buona dose di ciliegie con tanto di nocciolo? È fondamentale il tempestivo soccorso del veterinario. Ti consigliamo di tenere monitorati i sintomi di avvelenamento come convulsioni, respiro affannoso, pupille dilatate, vomito, diarrea e sintomi tipici di un problema intestinale. Cerca di mantenere la calma per non trasmettere agitazione al cane.

Ed ora raccontaci, al tuo cane piacciono le ciliegie?

Logo Amusi
PETTECH S.R.L. - Via Borromei, 6 20123 Milano - P.IVA 11702840965 - supporto@amusi.ittel: 02 9475 2163