Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Risparmia sul tuo primo ordine con il codice BENVENUTO20

pitbull corre in un bosco

Guida all'alimentazione del Pitbull

Scopri le indicazioni precise per impostare una corretta alimentazione per Pitbull, con dosi giornaliere di riferimento e consigli sul miglior cibo.

5 Minuti

O li ami o li odi, i Pitbull sono cani tanto belli quanto impegnativi, soprattutto per i padroni che non hanno mai avuto un cane prima. Questo è dovuto essenzialmente al loro carattere ma anche alle loro caratteristiche fisiche da veri combattenti: forti, coraggiosi ma anche testardi. Oggi però, siamo qui per parlare della specifica nutrizione per questa razza, partendo dall’alimentazione del Pitbull cucciolo fino a quella dell’età adulta. Grazie alle nostre indicazioni la sua dieta non avrà più segreti e tu potrai avere la certezza di alimentarlo correttamente.

Conosciamo meglio la razza e l'alimentazione del Pitbull per Età, Peso e Dimensioni

L'American Pit Bull Terrier (o più semplicemente Pitbull) è un cane di taglia medio-grande di tipo Terrier, molto muscoloso e atletico. Il peso di riferimento per il maschio oscilla fra i 17/28 kg e fra i 15/26 per un esemplare femmina. Spesso, e ingiustamente, viene considerato un cane pericoloso ed aggressivo ma la verità è che tutto risiede nella giusta educazione e il giusto addestramento. Si tratta certamente di un cane molto forte e dal carattere indomito, ma non per questo rappresenta un rischio per chi gli sta intorno. Anzi, se avrai la fortuna di entrare in stretto contatto con uno di loro, scoprirai un’indole molto protettiva, fedele e anche affettuosa. In generale, è una razza che gode di buona salute ed ha una durata di vita media fra gli 8 e i 15 anni. Per il suo aspetto, spesso il Pitbull viene confuso con l’Amstaff e viceversa. In realtà però, Pitbull e Amstaff non sono uguali, sono razze differenti, ma hanno un'alimentazione simile (qui trovi un articolo sull’Alimentazione dell’Amstaff). Condividono, infatti, la stessa propensione all’attività fisica e una notevole massa muscolare da dover mantenere con il giusto apporto di proteine. Questo vale, ovviamente, anche per l’alimentazione del Pitbull Red Nose, una varietà di razza caratterizzata dal naso di colore rosa scuro e un po’ più piccola rispetto ai suoi consanguinei. Vediamo dunque nel dettaglio quanto deve mangiare un Pitbull per restare in forma e avere sempre energie a disposizione.

Cane Pitbull che mangia crocchette sane e nutrienti
Fai attenzione alla qualità del cibo per il tuo Pitbull

È importante sapere cosa mangiano i Pitbull in base alla loro età, al peso, allo stato fisiologico e anche allo stile di vita. Le esigenze e il fabbisogno nutrizionale, infatti, variano molto a seconda di questi parametri ed è impensabile non tenerne conto per tarare una dieta bilanciata. Nelle tabelle sottostanti abbiamo raccolto i dati indicativi sulla dose di crocchette in base al peso e all’età del Pitbull. Ovviamente però, è importante ricordare che si tratta di informazioni di riferimento e che ogni cane è a sé e potrebbe presentare condizioni o esigenze particolari per cui è essenziale un consulto veterinario. Inoltre precisiamo che la quantità di cibo è riferita specificatamente alle crocchette per cani amusi.

Tabella alimentazione e crescita del Pitbull maschio

Età Peso Dose giornaliera
3 mesi 6,5 - 9 kg 210 - 260 g
6 mesi 16 - 20 kg 240 - 400 g
9 mesi 21 - 26 kg 340 - 400 g
16 mesi fino a 28 kg 340 g circa

Tabella alimentazione e crescita del Pitbull femmina

Età Peso Dose giornaliera
3 mesi 6 - 8 kg 200 - 250 g
6 mesi 13 - 17 kg 290 - 350 g
9 mesi 17 - 21,5 kg 290 - 340 g
16 mesi fino a 26 kg 320 g circa

Quanto deve mangiare un cucciolo di Pitbull?

La dose di crocchette per un Pitbull cucciolo dipende dalla sua età. Nella tabella soprastante abbiamo messo i riferimenti per 3, 6 e 9 mesi, ma se vuoi indicazioni più precise puoi sempre fare il nostro test nutrizionale e scoprire qual è la quantità di crocchette ideale ad ogni mese di età. Ma cosa dare da mangiare a un cucciolo di Pitbull? Scegli per lui crocchette per cuccioli di alta qualità. Sono un alimento completo, perfettamente bilanciato in tutti i nutrienti e che garantisce il corretto sviluppo di tutto l’organismo del tuo piccolo amico quattrozampe. Le crocchette per cuccioli amusi rispondo a queste caratteristiche perché contengono quasi il 60% di carne e tante vitamine e minerali preziosi.

Prova le crocchette amusi per cuccioli di taglia media e grande

Consigliate dai veterinari per una crescita equilibrata

L’alimentazione ideale del Pitbull adulto

Quando si parla di cani Pitbull, puoi passare ad un'alimentazione per adulti a circa 12 - 16 mesi di età. Prima il loro sviluppo non è ancora completo e il loro peso e dimensioni potrebbero ancora aumentare. Ricordati inoltre che i Pitbull sono cani molto attivi e che hanno bisogno di sfogare le loro energie attraverso tanta attività fisica. Di conseguenza, hanno bisogno anche di un’alimentazione proporzionata al loro stile di vita e alla loro possente muscolatura. Se sei in dubbio su come calcolare il fabbisogno nutrizionale del tuo cane, o se ha esigenze particolari, amusi ti offre un test nutrizionale e un servizio gratuito di consulenza veterinaria con la Dottoressa Costanza Delsante.

Prenota la tua consulenza gratuita

Le necessità alimentari del Pitbull

Il Pitbull è una razza che gode di buona salute e resistenza, anche sotto l’aspetto alimentare. Ci sono però due o tre aspetti a cui dovresti fare particolare attenzione. In primis, dovresti tenere sott’occhio la sua crescita, monitorando il suo peso regolarmente per evitare scompensi fra sviluppo muscolare e scheletrico. Inoltre, può essere soggetto ad allergie e intolleranze, controlla quindi sempre che non abbia sfoghi cutanei e cura l’alimentazione con cibi di cui conosci esattamente il contenuto e la provenienza degli ingredienti. Anche le linee guida per l’alimentazione casalinga del Pitbull parlano chiaro: niente strappi alla regola! Infatti, se non fatti sfogare attraverso l’attività fisica, i Pitbull tendono ad ingrassare. Ti ricordiamo inoltre che fra i cibi da non dare ai Pitbull ci sono: dolci, cibi troppo salati e noci di macadamia, tutti alimenti rischiosi per il cane, come raccontiamo nell’articolo sugli alimenti vietati al cane. Un’altra credenza errata è quella di ritenere la dieta BARF migliore per un Pitbull (rispetto ad un’alimentazione industriale). Questo tipo di alimentazione prevede la somministrazione di alimenti crudi, fra cui la carne e il pesce, ma oltre ad essere molto difficile da bilanciare senza l’aiuto di un nutrizionista, è anche molto pericolosa poiché espone il cane al rischio di intossicazione alimentare data da germi e batteri che si trovano nella carne e nel pesce crudo mal conservati.

cane pitbull con ciotola
Le crocchette consigliate per il Pitbull sono ricche di proteine e carne fresca

La scelta delle crocchette ideali per il Pitbull

I croccantini ideali per il Pitbull sono quelli appositamente formulati per cani di taglia medio-grande. Sceglili ricchi di carne e proteine, per donare ai suoi muscoli tutto il sostegno di cui hanno bisogno, e di Omega 3 e Omega 6, per garantire al tuo cane un pelo sempre lucente e un cuore in salute. Se cerchi un alimento che risponda a queste esigenze, le nostre crocchette monoproteiche contengono più del 50% di carne, acidi grassi essenziali ma anche taurina e carnitina, mantenendo una digeribilità senza eguali. Per questo sono consigliate ed approvate dai veterinari nutrizionisti, proprio come ci racconta la nostra Dottoressa Costanza Delsante in questo video:

Pollo, agnello, maiale o aringa freschi sono gli ingredienti principali dei nostri croccantini monoproteici fatti solo con carne o pesce di prima qualità e provenienti da filiere tracciate. Per adattarsi ad ogni esigenza alimentare, abbiamo creato tre linee diverse: crocchette con cereali nobili, crocchette senza cereali e crocchette ipoallergeniche per i cani intolleranti. Ora non ti resta che scegliere il gusto preferito del tuo Pit!

Il timing dei pasti giornalieri

Per suddividere i pasti del tuo cane lungo l’arco della giornata, ti consigliamo questo schema.

  • Età inferiore ai 3 mesi: 4 pasti al giorno
  • 4 - 7 mesi: 3 pasti al giorno
  • 8 mesi o più: 2 pasti al giorno

Ti sconsigliamo di scendere sotto i due pasti per evitare di appesantire in modo non necessario lo stomaco del cane e per favorire il senso di sazietà lungo l’arco della giornata. Ricordati di lasciare sempre a disposizione dell’acqua fresca a fianco della ciotola della crocchette.

Articoli correlati


Solo il meglio per chi ti ama

Siamo l'innovativo brand di petfood e petcare che offre prodotti e servizi su misura per il benessere del tuo peloso. Ogni cane è benvenuto nella nostra famiglia! Il nostro ingrediente segreto? L’amore.

Risparmia il 20% sul tuo primo ordine con il codice BENVENUTO20 al pagamento

Carrello

Congratulazioni! Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita Ti mancano €39 per avere la spedizione gratuita!
Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto

Il tuo carrello è vuoto.