Sul tuo primo ordine la spedizione è gratuita!
ragazza asiatica sdraiata sul letto con un cucciolo di cane con la bocca spalancata davanti al suo naso
ragazza asiatica sdraiata sul letto con un cucciolo di cane con la bocca spalancata davanti al suo naso

Cause e rimedi per l'alito cattivo del cane

Scopri la serie completa di rimedi efficaci per l’alitosi del cane.

Pubblicato da Greta Tesini, il 03/05/2022
4 minuti
Cura & Salute

In questo articolo:
Homepage / Magazine / Cura & Salute / Cause e rimedi per l'alito cattivo del cane

L’alito del tuo cane puzza sempre di pesce e non riesci proprio a capirne il motivo? Purtroppo, spesso si pensa che la bocca ed i denti del cane non vadano curati come e quanto i nostri. Questo in parte è vero, poiché il tuo quattrozampe non avrà bisogno di lavarsi i denti dopo ogni pasto, ma passare da un estremo all’altro è molto facile, soprattutto per chi non ha dimestichezza con questa pratica. Eppure, curare l’igiene orale del cane è fondamentale per non rischiare di svenire ogni volta che ti dà una leccata, ma soprattutto per il suo benessere. Vediamo insieme le cause e i rimedi per l’alito cattivo del cane.

Perché i cani hanno un alito cattivo?

Le cause dell’alito cattivo del cane possono essere di varia natura, ma nella maggior parte dei casi sono riconducibili a una scarsa o addirittura assente igiene orale. Questa condizione affligge maggiormente i cani di piccola taglia perché avendo i denti più piccoli e vicini è più probabile che nelle intersezioni si formino carie e proliferino i batteri. Ma prima di vedere cosa dare al cane per combattere l’alitosi, vediamone le cause in ordine di probabilità.

Cattiva igiene orale

Come immaginerai, il tuo cane non può lavarsi i denti da solo. Proprio per questo, il compito di portare avanti un’adeguata pulizia dentale è solamente tuo. Se spazzolare i denti del tuo cane regolarmente ti sembra una missione impossibile, sappi che esistono diversi altri metodi per cercare di favorire la sua igiene dentale e fargli ottenere un alito meno maleodorante. Questo ultimo è nella maggior parte dei casi causato dalla placca dentale e dal tartaro che vengono formati dai residui di cibo che rimangono fra i denti del tuo cane. La placca è infatti formata da germi, che talvolta possono portare allo sviluppo di infiammazioni dei tessuti gengivali o alla formazione di carie.


Scegli le crocchette amusi per favorire la sua masticazione

sacco crocchette amusi agnello con patate e zucca cucciolo
A partire da:
27.90

Patologie e infezioni gengivali o dentali

Come abbiamo detto, l’accumulo eccessivo di placca e di tartaro può portare a problemi dentali come carie, gengiviti o ascessi. O ancora la parodontite, ad esempio, è una patologia che attacca l’osso gengivale e può causare addirittura la perdita dei denti. Spesso questi problemi sono accompagnati da sanguinamento, salivazione eccessiva e dolore.

Parassiti intestinali

Specialmente quando il cane è ancora cucciolo, l'alitosi potrebbe essere collegata alla presenza di parassiti che popolano l’intestino del tuo cane. Questo potrebbe essere un buon modo per capire se il tuo cane ha i vermi e intervenire immediatamente con una sverminazione.

Intossicazioni

Rispetto alla sola scarsa igiene dentale, puoi riconoscere l’alitosi data da un’intossicazione grazie alla presenza di altri sintomi collaterali. Questi possono essere: diarrea, vomito, convulsioni, difficoltà respiratorie. Le intossicazioni potrebbero essere causate sia dall'ingestione di veleni (ad esempio il veleno per topi contiene fosfuro di zinco) o di alimenti vietati. Se sospetti un avvelenamento, porta subito il tuo cane dal veterinario.

Sintomo di altre patologie

In casi più estremi, l’alito cattivo può essere causato da problemi di salute più seri e non necessariamente legati al cavo orale. Spesso si tratta di patologie gastrointestinali o diabete. Altre malattie collegate all’alitosi possono attaccare i reni (spesso in questi casi l’alito puzza di urina) o tumori della bocca o della gola.

Come eliminare l'alito cattivo nel cane

Ora che abbiamo visto le cause dell'alito cattivo nei cani è tempo di darti indicazioni su come combatterlo. Una corretta igiene dentale del cane può essere articolata su 5 step.

  1. Spazzolamento dei denti: un trattamento non semplice, ma che è sicuramente il più efficace per rimuovere la placca dai denti del tuo cane. Può essere effettuato sia a casa con l’aiuto di uno spazzolino morbido, sia in ambulatorio da parte del veterinario (che deciderà se intervenire con una pulizia manuale o con una pulizia ad ultrasuoni, più profonda).
  2. Uso di dentifrici e miglioratori dell’alito: in vendita esistono moltissimi tipi di dentifrici ad uso canino. A differenza di quelli ad uso umano, solitamente questi non fanno schiuma e hanno un gusto e una composizione differente. Puoi trovarli sotto forma di pasta, gel o pratici spray.
  3. Scelta del cibo per il pet: crocchette e biscottini antitartaro sono una scelta intelligente rispetto al cibo umido perché lasciano meno residui di cibo sui denti, e grazie alla loro consistenza dura stimolano la masticazione.
  4. Somministrazione di snack dentali: gli snack masticativi sono degli ottimi alleati per garantire una buona orale e un alito fresco al tuo cane. Agiscono effettuando un massaggio delle gengive e svolgendo un’azione leggermente abrasiva sui denti del cane, solitamente non abituati a masticare a lungo.

Scegli le crocchette amusi per favorire la sua masticazione


Concludiamo dicendo che, come abbiamo visto, l’alitosi del cane può essere anche sintomo di problematiche più serie o di un’alimentazione non adeguata. In ogni caso, prendersi cura dell’igiene orale del tuo cane è sempre una buona idea e l’alito fresco è solo una diretta conseguenza di buone abitudini. Inizia da oggi ad adottare questi accorgimenti e prova a vedere se noti la differenza.


Bibliografia:

cane e ciotola croccantini amusi

Articoli correlati
border collie con la cuffia nella vasca
Pubblicato da Greta Tesini, il 10/05/2022
Cura & Salute
Scopri come scegliere lo shampoo per cani più adatto alla sua tipologia di pelo e alle sue esigenze.
4 minuti
cane viene lavato nella vasca
Pubblicato da Greta Tesini, il 28/04/2022
Cura & Salute
Scopri quante volte lavare il tuo cane in base alle sue esigenze.
4 minuti
focus sul naso del cane con un cuoricino rosso
Pubblicato da Greta Tesini, il 26/04/2022
Cura & Salute
Scopri i prodotti per contrastare la secchezza del tuo tartufino preferito.
3 minuti

Vuoi contenuti come questi direttamente nella tua inbox?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità, curiosità e consigli per i tuoi amici pet!

Email:
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.

Scopri le crocchette amusi perfette per il tuo cane!

compila il questionario

Compila il nostro questionario e scoprilo subito in pochissimi click.

FAI IL TEST