Sul tuo primo ordine la spedizione è gratuita!
cuccioli di cane bianco si baciano

Nuovo cucciolo in famiglia: meglio un cane maschio o femmina?

Ogni volta che si scegliere di adottare un cucciolo una delle domande più frequenti è “meglio prendere un cane maschio o femmina”? Vediamo insieme le differenze.

greta autrice di amusi magazine
Pubblicato da Greta Tesini, il 08/11/2021
4 minuti
Neopadroni

In questo articolo:
Homepage / Magazine / Neopadroni / Nuovo cucciolo in famiglia: meglio un cane maschio o femmina?

Finalmente hai preso la decisione: adotterai un bellissimo cucciolotto! Fra tanti aspetti da considerare, una delle scelte che dovrai affrontare riguarderanno il suo sesso. Una decisione piuttosto semplice se si tratta del tuo primo cane, ma che è cruciale se invece si parla del tuo secondo (o terzo, quarto...) cane. Ricordati però che la prima cosa da tenere a mente quando scegli di condividere la vita con pelosetto non è tanto il suo genere, ma essere pronto a dargli amore e cure.

Differenze tra cane maschio e femmina

Differenze comportamentali

Alcuni comportamenti tipici dei cani maschi e femmine sono dettati dai loro ormoni. Non è un caso, infatti, che i maschi tendano a marcare maggiormente il territorio: biologicamente sono responsabili della difesa di quest’ultimo, per questo urinano con molta più frequenza rispetto agli esemplari femmina durante le passeggiate. In secondo luogo poi, sempre per un fattore ormonale, spesso tendono a montare altri animali (o cose o persone). Ciò non accade unicamente agli esemplari non castrati, ma può verificarsi in entrambe le situazioni. L’atto di montare infatti non è solo riconducibile alla sfera sessuale ma spesso è sintomo di eccitazione, stress o volontà di sottomissione di altri esemplari.

Ciò che invece è frequente per i cani non castrati sono le… fughe d’amore. L'odore di una femmina in calore è percepibile per i cani maschi anche a distanza di centinaia di metri. Non è raro dunque che il tuo amico peloso possa sgattaiolare fuori dal giardino per andare in cerca della bella cagnolina. Queste fughe possono anche essere commesse dagli stessi cani femmina proprio nel picco del loro calore. A poco serviranno snack e giochi, il loro istinto è tutto rivolto alla riproduzione. Se vuoi un consiglio, nel dubbio è meglio tenere al guinzaglio entrambi!

In sostanza, anche se i maschi hanno spesso un comportamento più dominante, non significa che anche le femmine non possano comportarsi allo stesso modo, tutto dipende dal ruolo all’interno del branco e dalla loro indole. Anche quando si tratta di cani particolarmente “rissosi” non è necessario allarmarsi: un rapporto pacifico con gli altri cani è possibile se educherai il tuo amico a quattro zampe nel modo corretto.

Differenze caratteriali

In generale, il carattere del cane è un aspetto che prescinde dal suo sesso, ma ci sono delle caratteristiche ricorrenti che vediamo presentarsi più in un sesso rispetto all’altro. Le femmine, per esempio, sono considerate più pazienti e dolci nei confronti dei bambini, dato il loro istinto materno. Se hai figli piccoli, una cagnolina potrebbe essere una compagna di giochi perfetta per loro, ricordati però di insegnare ad entrambi ad interagire in maniera sicura e rispettosa. I cani maschi, invece, possono essere ugualmente affettuosi ma allo stesso tempo più scalmanati! Non ti sorprendere perciò se sarà proprio il tuo cucciolone il primo artefice di qualche marachella. Inoltre, per la loro spiccata territorialità, i maschi tendono ad essere più sospettosi e litigiosi nei confronti degli altri cani dello stesso sesso.

Molti ritengono che le femmine siano più intelligenti dei maschi, o comunque più obbedienti. Questo probabilmente è dovuto al fatto che le femmine tendono a essere più meditative e meno irruente e impulsive rispetto ai maschi, che perdono il controllo più facilmente.

Dimorfismo sessuale

Come per tutte le specie animali, i cani maschi tendono a essere più grandi e forti rispetto alle femmine. Ciò accade indipendentemente dalla razza, tuttavia, ciò diventa di trascurabile se ci si riferisce alle razze molto piccole (non ci saranno grandi differenze tra un barboncino maschio o femmina) ma nei cani di taglia medio-grande, invece, la differenza può arrivare a 10-15 kg. Per questioni di spazio, quindi, tra i cani da appartamento potrebbe essere meglio un cane femmina rispetto ad uno maschio. Al contrario, se ami i cani di grandi dimensioni e non hai problemi di spazio, non ci sarà nessun problema ad adottare un esemplare maschio.

golden retriever maschio e femmina sdraiati sul pavimento
Meglio un cane maschio o femmina in casa? Scegli valutando i tuoi spazi!

Il calore

Un aspetto non indifferente da considerare se si vuole adottare una cagnolina è il calore. Entro il primo anno di vita le femmine raggiungono il completo sviluppo sessuale, andando per la prima volta in calore per svariate settimane. Da quel momento, dovrai considerare il presentarsi di questa condizione una o due volte all’anno, durante la quale la cagnolina può avere delle piccole perdite di sangue (arginabili con dei pannolini appositi). Al contrario, un cane maschio sarà sempre pronto a riprodursi. Ovviamente, se il tuo desiderio è di far fare una cucciolata alla tua cagnolina, dovrai prepararti a gestire anche i suoi calori e la sua gravidanza. Se invece non vuoi correre il rischio di ritrovarti la casa invasa da cuccioli, il consiglio è di sterilizzare il tuo cane.

Problemi di salute

Un’altra differenza tra maschio e femmina riguarda le patologie specifiche per ognuno dei sessi biologici. Questi problemi sono legati agli organi dell’apparato riproduttore: le femmine possono sviluppare tumori alle mammelle o all’utero, mentre i maschi sviluppano spesso cancro ai testicoli e alla prostata. In entrambi i sessi, la sterilizzazione è la soluzione migliore che consente di ridurre largamente questi rischi.

SOS secondo cane

Se la scelta del sesso deve ricadere sul secondo cane di famiglia, questa dovrà essere più oculata e meno “d’istinto”. Per la valutazione sarà essenziale considerare il carattere del cane che già vive con te, oltre a quello del nuovo cane. In generale, maschio e femmina vanno più d’accordo rispetto ad accoppiate dello stesso sesso. Questo accade perché sia maschi che femmine tendono a vedere l’altro (o l’altra) come un rivale. Tuttavia, esistono molte eccezioni e non c’è una regola fissa, soprattutto se i cani crescono insieme fin da cuccioli. L’unico accorgimento se si sceglie di far convivere un’accoppiata maschio-femmina è che almeno uno dei due esemplari sia sterilizzato.

coppia di husky maschio e femmina giocano sulla spiaggia
Cani maschio e femmina solitamente sono più inclini ad andare d’accordo fra loro

Ora che sai tutte le differenze rilevanti fra un cane maschio e uno femmina, la decisione spetta solo a te. Come avrai capito, gli aspetti principali da considerare quando si sceglie di adottare un musetto non riguardano più di tanto il suo sesso, ma ti consigliamo di concentrarti più sulla scelta della razza, della taglia e soprattutto sulle possibilità che hai di prendertene cura.


Articoli correlati
Cucciolo di Cocker Spaniel su una coperta con targhetta azzurra
Pubblicato da Greta Tesini, il 03/11/2021
Neopadroni
Come scegliere il nome del cane? Una regola non c’è, ma può rivelarsi una decisione difficile. Se non l’hai ancora scelto, ecco tante idee di nomi per cani per te.
7 minuti
scambio sguardi tra cane e padrone
Pubblicato da Maria Cavallo, il 02/09/2021
Aggiornato il 09/11/2021
Neopadroni
Comportamento
Tu, tra tanti, hai scelto proprio lui. Ma sei sicuro che il tuo cane abbia scelto proprio te come padrone? Scopriamo insieme come riconoscere i segnali che manda al suo “capobranco”.
3 minuti
cane sul divano
Pubblicato da Maria Cavallo, il 24/08/2021
Neopadroni
Lifestyle
Stai pensando di adottare proprio quella razza che ti ha rubato il cuore, ma sei sicuro sia adatta per il tuo appartamento? Scopriamolo insieme.
3 minuti
Logo Amusi
Il mondo Amusi
PETTECH S.R.L. - Via Borromei, 6 20123 Milano - P.IVA 11702840965 - supporto@amusi.ittel: 02 9475 2163