Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Risparmia sul primo ordine con BENVENUTO15

Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Mancano €39 per avere la spedizione gratuita!

Novità: umido per cani!

Novità: croccantini per gatti!

Gatto grigio con affianco una ciotola di crocchette

La corretta alimentazione del gatto

Scopri come nutrire il tuo gatto durante le diverse fasi della vita e quali sono gli alimenti che favoriscono il suo benessere.

9 Minuti

La salute e la vitalità del tuo gatto dipendono in gran parte da quello che metti nella sua ciotola. Ma con tante opzioni disponibili, come puoi essere sicuro di scegliere la migliore? In questo articolo ti guideremo attraverso le diverse fasi della vita del tuo micio, discutendo i fabbisogni nutrizionali specifici di ciascuna fase e suggerendoti alcune delle migliori opzioni alimentari. Parleremo anche dei cibi proibiti per i gatti, di quelli che fanno bene e ti insegneremo a leggere le etichette e le tabelle di razionamento.

Diverse età, diverse esigenze

Come gli esseri umani, anche i gatti hanno bisogni nutrizionali diversi a seconda della loro età. Un gattino in crescita avrà bisogno di una dieta ricca di proteine e grassi per sostenere il suo rapido sviluppo, mentre un gatto adulto o anziano potrebbe necessitare di accorgimenti nutrizionali differenti, a seconda del suo stato di nutrizione e di salute.  

L’alimentazione del gattino

I gattini hanno bisogno di un'alimentazione ricca di proteine, grassi e calorie per sostenere la loro crescita e sviluppo. Durante i primi mesi di vita, il cibo secco per gattini dovrebbe rappresentare la maggior parte della dieta del tuo piccolo felino. Questo cibo è progettato specificamente per soddisfare i fabbisogni nutrizionali dei gattini, con un'alta concentrazione di proteine e un bilanciamento di vitamine e minerali essenziali per la loro crescita. Ricorda inoltre che i gattini hanno bisogno di mangiare piccole quantità di cibo più volte al giorno. Puoi iniziare a introdurre cibo secco (o umido a seconda delle preferenze) intorno alle 4 settimane di età, insieme al latte materno o al latte sostitutivo.

L’alimentazione del gatto adulto e anziano

Il passaggio dal cibo per gattini al cibo per gatti adulti dovrebbe avvenire intorno all'età di 1 anno. Il cibo per gatti adulti è formulato per mantenere la salute e il peso ideale del tuo gatto con il giusto equilibrio di proteine, grassi e carboidrati. Un gatto adulto dovrebbe avere accesso almeno a due - tre pasti al giorno, a meno che non sia sovrappeso, in tal caso potrebbe aver bisogno di porzioni più piccole e più frequenti per aiutare a gestire il suo peso e il senso di sazietà. 

Inoltre, se il tuo gatto è sterilizzato, la sua alimentazione dovrebbe tenere conto di questo fattore. In questo caso, la sua dieta dovrebbe prevedere un minor apporto di grassi. 

Anche i gatti anziani hanno le loro esigenze. Muovendosi di meno, avranno un fabbisogno energetico inferiore e un’integrazione mirata di vitamine, minerali e alimenti funzionali. Inoltre, potrebbero aver bisogno di cibo più morbido se hanno problemi dentali.

Gli errori più comuni 

Prima di entrare nei dettagli di ciò che il tuo gatto dovrebbe mangiare, è importante sottolineare alcuni errori comuni che i proprietari di gatti commettono quando si tratta di alimentazione felina.

  • Dare al gatto cibo per cani: i gatti hanno bisogni nutrizionali molto diversi dai cani, per questo non dovresti mai alimentare il tuo gatto con crocchette per cani o viceversa.
  • Nutrire il gatto solo con carne: sebbene i gatti siano carnivori stretti, ciò non significa che debbano mangiare solo carne. Hanno infatti bisogno di una dieta bilanciata che includa anche vitamine, minerali e acidi grassi provenienti da altre fonti.
  • Alimentare il gatto con una dieta BARF:  questo tipo di alimentazione segue il concetto dell’adattamento al sistema predatore-preda, fornendo al gatto alimenti costituiti essenzialmente da carne cruda, “ossa con polpa” e visceri ma al momento non esistono studi scientifici sui reali vantaggi a lungo termine di questa dieta. Ciò che si sa è che fornire diete con cibo crudo può comportare vari problemi, tra cui squilibri nutrizionali, trasmissione di malattie e uso di ingredienti inadatti e nocivi. 
  • Dare al gatto latte o latticini: l’immagine del gattino che beve il latte ci fa sorridere, ma la verità è che molti gatti sono intolleranti al lattosio e possono soffrire di diarrea o altri problemi digestivi se mangiano latticini.
  • Sovralimentare il gatto: come è facile intuire, dare una dose eccessiva di cibo al gatto può portarlo ad avere problemi di peso e conseguenti problemi di salute. Assicurati di seguire un piano nutrizionale bilanciato o la tabella di alimentazione per gatti presente su ogni alimento confezionato in base al peso e all'età del tuo micio.
  • Saltare i controlli veterinari: il veterinario deve diventare il tuo punto di riferimento anche per quanto riguarda l’alimentazione, poiché può aiutarti a determinare la dieta migliore per il tuo gatto in base alla sua età, peso, stato di salute e livello di attività fisica.

I nutrienti fondamentali

Un'alimentazione corretta per gatti dovrebbe includere i macronutrienti fondamentali per il gatto ossia proteine e grassi, oltre che carboidrati, vitamine e minerali essenziali. Conoscere le giuste percentuali del loro fabbisogno può aiutarti a capire quale alimento è migliore per il tuo gatto e di conseguenza sceglierlo per potergli regalare una nutrizione completa e bilanciata.

I fabbisogni nutrizionali ed energetici

  • Proteine: le proteine, specialmente quelle di origine animale, sono fondamentali per i gatti. Forniscono gli aminoacidi essenziali per la crescita, la riparazione dei tessuti e il mantenimento della salute generale. I gatti hanno bisogno di più proteine rispetto a molti altri animali (ad esempio anche rispetto ai cani) per via della loro natura di carnivori stretti. Le proteine dovrebbero costituire almeno il 25-35% della dieta del tuo gatto a seconda della sua età.

  • Grassi: i grassi forniscono la maggior parte dell'energia di cui il tuo gatto ha bisogno per le sue attività giornaliere. Sono anche importanti per la salute della pelle e del pelo del tuo gatto, e per il supporto del sistema immunitario. All’incirca dovrebbero costituire circa il 40% del fabbisogno energetico del tuo gatto.

  • Carboidrati: i carboidrati possono fornire energia supplementare e aiutare a mantenere la salute del tratto digestivo del tuo gatto. Tuttavia, a differenza di proteine e grassi, i carboidrati non sono un nutriente essenziale per i gatti, e alcuni di loro possono avere difficoltà a digerirli. Pertanto, la quantità di carboidrati nella dieta del tuo gatto dovrebbe essere mantenuta al minimo.

  • Vitamine e minerali: calcio, fosforo, vitamina D sono solo alcuni dei nutrienti essenziali necessari al mantenimento della salute della pelle e del pelo del gatto, oltre che per il supporto del sistema immunitario e il corretto funzionamento del sistema nervoso. Molti cibi per gatti commerciali sono arricchiti con vitamine e minerali per garantire che il tuo gatto riceva tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

  • Acqua: un elemento così semplice e spesso sottovalutato. La corretta assunzione di acqua è importantissima in quanto i gatti, per loro natura, bevono poco e sentono poco lo stimolo della sete. Per questo motivo, è importante incentivare il consumo di acqua, magari con un alimento umido.

Gli alimenti funzionali

I cibi funzionali sono alimenti che forniscono benefici per la salute oltre alla nutrizione di base. Alcuni di essi sono ad esempio:

  • Prebiotici e probiotici: è dimostrato che l’assunzione di questi elementi all’interno della dieta favorisce la salute intestinale del gatto. In particolare, è possibile trovare i prebiotici nella verdura a foglia verde come la cicoria, mentre i probiotici si possono trovare naturalmente nel lievito di birra o in alcuni alimenti fermentati.
  • Omega 3 e Omega 6: gli acidi grassi essenziali omega 3 e 6 sono fondamentali per tantissime attività metaboliche dell’organismo. In particolare favoriscono lo sviluppo del sistema nervoso, preservano la salute cardiocircolatoria e hanno un effetto antinfiammatorio. È necessario introdurli attraverso la dieta attraverso alimenti come l’olio di pesce, ad esempio.
  • Antiossidanti: gli antiossidanti hanno un ruolo decisivo nel contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Proprio per questo, ogni buon alimento per gatti dovrebbe contenerne al suo interno una giusta percentuale.

Infine, dedichiamo una piccola parentesi all’erba. Molti proprietari di gatti si sorprendono quando vedono il loro felino masticare l'erba del giardino o le piante in casa. Nonostante i gatti siano carnivori, masticare l'erba è un comportamento normale (se messo in atto saltuariamente e non in maniera compulsiva) e può avere diversi benefici poiché può aiutare a pulire lo stomaco del gatto, stimolando il vomito per espellere eventuali peli ingeriti durante la toelettatura. Se noti che il tuo gatto si mostra particolarmente interessato a masticare l’erba, cerca di prestare attenzione alle piante velenose e/o trattate con diserbanti e prodotti chimici per preservare la sua salute.

I cibi da evitare

Ci sono alcuni alimenti che i gatti non dovrebbero mai mangiare. Alcuni di questi alimenti possono essere tossici per i gatti, mentre altri possono causare problemi digestivi o altri problemi di salute. Ecco alcuni alimenti che dovresti evitare di dare al tuo gatto:

  • Cioccolato: il cioccolato contiene teobromina, una sostanza che può essere tossica per i gatti.
  • Cipolle e aglio: una dose eccessiva di questi alimenti può causare anemia nei gatti.
  • Caffeina: la caffeina può causare una serie di problemi di salute nei gatti, tra cui tachicardia e tremori.
  • Uva e uvetta: è stato dimostrato che questi alimenti possono causare insufficienza renale nei gatti.
  • Latticini: come abbiamo già detto, molti gatti sono intolleranti al lattosio e possono soffrire di diarrea o altri problemi digestivi se mangiano latticini.

Alimentazione casalinga o industriale?

La scelta tra nutrire il tuo micio con cibo casalingo o cibo industriale dipende dalle tue esigenze e da quelle del tuo gatto. La nutrizione casalinga può offrire un maggiore controllo sulla dieta del tuo gatto e può essere una buona opzione se il tuo pet ha esigenze dietetiche specifiche. Tuttavia, la nutrizione casalinga richiede più tempo e sforzo, e può essere difficile bilanciare correttamente la dieta del tuo gatto senza l'assistenza di un veterinario o di un nutrizionista per animali.

Il cibo industriale per gatti, d'altra parte, è conveniente e facile da somministrare. La maggior parte dei cibi per gatti commerciali è formulata per fornire una dieta bilanciata e completa, con la giusta quantità di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali. Tuttavia, non tutti i cibi per gatti industriali sono uguali. Alcuni possono contenere riempitivi o ingredienti di bassa qualità, quindi è importante leggere attentamente le etichette e scegliere un cibo di alta qualità, proprio come i croccantini per gatti di amusifatti solo con ingredienti naturali e formulati con l'aiuto di veterinari nutrizionisti.

Crocchette e cibo umido: cosa è meglio?

Sia le crocchette che il cibo umido hanno i loro vantaggi e svantaggi, e la scelta migliore dipenderà dalle esigenze individuali del tuo gatto.

  • Crocchette: sono la scelta più pratica e conveniente poiché sono facili da conservare e dosare. Inoltre, masticare le crocchette può aiutare a mantenere puliti i denti del tuo gatto. Tuttavia, le crocchette sono anche più secche del cibo umido e possono non essere adatte per i gatti che non bevono abbastanza acqua o soffrono di patologie renali o del tratto urinario.
  • Cibo umido: rispetto alle crocchette il cibo umido è sicuramente una scelta più appetibile, e inoltre contiene più acqua, il che può aiutare a prevenire la disidratazione. Tuttavia, il cibo umido è anche più costoso e meno duraturo delle crocchette.

L’importanza delle etichette

Le etichette dei cibi per gatti possono fornire molte informazioni utili sulla qualità e il contenuto nutrizionale del cibo. Tuttavia, possono anche essere confuse e difficili da interpretare. Ecco alcuni suggerimenti per leggere le etichette dei cibi per gatti:

  • Cerca un cibo che elenchi una fonte di proteine animali come primo ingrediente (es. Manzo, pollo, maiale). Questo indica che l'alimento contiene una buona quantità di proteine di alta qualità. Le linee guida nutrizionali della FEDIAF indicano che la percentuale di proteine grezze di un alimento dovrebbero aggirarsi attorno al 25% per i gatti adulti, e fino al 28-30% per i gattini.
  • Evita i cibi che contengono "sottoprodotti" o ingredienti non specificati come "carne" o "proteine animali". Una dicitura così generica indica l’uso di ingredienti di qualità inferiore e sicuramente meno digeribili.
  • Controlla i livelli di grasso e fibre. Un cibo per gatti di buona qualità dovrebbe contenere una quantità moderata di grassi (la FEDIAF raccomanda una percentuale del 9%) e una bassa quantità di fibre. 
  • Fai attenzione ai conservanti artificiali, ai coloranti e agli aromi. Un cibo per gatti di alta qualità non dovrebbe contenerne al suo interno o dovrebbe favorire quelli di origine naturale.

Come leggere le tabelle di razionamento

Le tabelle di razionamento ti indicano quanto cibo dovresti dare al tuo gatto in base al suo peso. Alcune tabelle più dettagliate indicano anche l’età e il livello di attività fisica giornaliera. Ovviamente, queste tabelle sono solo una guida e la quantità di cibo di cui il tuo gatto ha bisogno può essere variabile anche in base ad altri fattori, come ad esempio il suo stato di salute. Inoltre, quelle indicate sono solo dosi specifiche per quello specifico alimento, per cui non puoi usare la stessa tabella di razionamento per due tipi di cibi diversi.

Per usare una tabella di razionamento, trova il peso del tuo gatto nella tabella e segui la riga fino alla quantità di cibo raccomandata. Ricorda che la quantità indicata è giornaliera, e non per singolo pasto. Se non sei sicuro di quanto cibo dare al tuo gatto, o se il tuo gatto sta guadagnando o perdendo peso nonostante segua la tabella di razionamento, consulta il tuo veterinario.

La frequenza dei pasti

La frequenza dei pasti per il tuo gatto dipenderà dalla sua età, salute e preferenze personali. Molti gatti preferiscono mangiare piccole quantità di cibo diverse volte al giorno, mentre altri possono preferire uno o due pasti più grandi. In generale, noi raccomandiamo:

  • Almeno 2-3 pasti al giorno per i gatti adulti
  • 4-5 pasti al giorno per un gattino
  • In generale, è una buona idea alimentare il tuo gatto a intervalli regolari durante il giorno perché questo può aiutare a prevenire la sovralimentazione e a mantenere stabile il livello di zucchero nel sangue del tuo gatto, oltre che a regolare il suo livello di sazietà. Ricorda di tenere sempre le ciotole pulite e acqua fresca a disposizione.

    Come gestire il cambio di alimentazione

    Cambiare la dieta del tuo gatto può essere una sfida, ma ci sono alcuni passaggi che puoi seguire per farlo senza problemi.

    • Introduci il nuovo cibo gradualmente: inizia mescolando una piccola quantità del nuovo cibo con il vecchio cibo del tuo gatto, e aumenta gradualmente la quantità di nuovo cibo nel corso di minimo una settimana.
    • Controlla la reazione del tuo gatto: se il tuo gatto sembra avere problemi di stomaco o rifiuta di mangiare il nuovo cibo, potrebbe essere necessario tornare al vecchio cibo o provare un tipo di cibo diverso, oppure che stai gestendo il passaggio nel modo sbagliato.
    • Consulta il tuo veterinario: se hai problemi a cambiare la dieta del tuo gatto, o se il tuo gatto ha esigenze dietetiche specifiche, il tuo veterinario può fornirti consigli e orientamento.

    L'alimentazione del tuo gatto è un aspetto cruciale della sua salute e benessere. Scegliere il cibo giusto e fornire una dieta equilibrata possono aiutare il tuo pet a vivere una vita lunga e sana. Ricorda, ogni gatto è unico e potrebbe avere esigenze dietetiche specifiche. Se hai domande o preoccupazioni sull'alimentazione del tuo gatto, non esitare a prenotare una consulenza gratuita con la nostra veterinaria nutrizionista, la Dottoressa Costanza Delsante. Insieme troverete il cibo più adatto al tuo micio e saprai finalmente come gestire la sua alimentazione in modo autonomo e corretto!

    PRENOTA LA TUA CONSULENZA

    Scopri i prodotti amusi per il tuo gatto

    La linea completa pensata per il benessere del tuo amico a quattro zampe


    Solo il meglio per chi ti ama

    Siamo l'innovativo brand di petfood e petcare che offre prodotti e servizi su misura per il benessere del tuo peloso. Ogni peloso è benvenuto nella nostra famiglia! Il nostro ingrediente segreto? L’amore.

    Risparmia il 15% sul primo ordine con codice BENVENUTO15

    Carrello

    Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Ti mancano €39 per avere la spedizione gratuita!
    Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto

    Il tuo carrello è vuoto.