Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Risparmia sul primo ordine con BENVENUTO15

Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Mancano €39 per avere la spedizione gratuita!

20% di sconto con il codice SPORT20 sull'integratore articolazioni

cucciolo impara ad essere addestrato con il rinforzo positivo

Addestrare il cane con il rinforzo positivo: come fare e perché

Scopri il metodo più efficace per educare il tuo cane in modo corretto e senza stress.

4 Minuti

Finalmente ti sei deciso, è arrivato il momento di addestrare il tuo cane! Il problema, ora, è che non sai da dove cominciare e ti stai chiedendo quale sia il metodo migliore per far sì che il tuo peloso ti ascolti. Devi sapere che, a tal proposito, non esiste un unico metodo ma sicuramente quello del rinforzo positivo è quello che dà maggiori risultati in minor tempo! Scopriamo allora insieme come addestrare il tuo pet con il rinforzo positivo.

Che cos'è il rinforzo positivo?

Il rinforzo positivo è un metodo di addestramento che utilizza una ricompensa (o stimolo positivo) per invogliare il cane a mantenere un certo comportamento o compiere un’azione dopo una precisa richiesta. Si tratta quindi di aggiungere un elemento nella scena per poter raggiungere un determinato scopo, ossia che il cane faccia (ma soprattutto continui a fare) quello che gli stai chiedendo.

Alcuni esempi di rinforzo positivo possono essere:

  • Biscottini
  • Carezze
  • Complimenti

Un errore comune, infatti, è credere che il rinforzo positivo consista solo nel premiare il cane con ricompense culinarie, ma la verità è che ciò che conta è che lui si senta gratificato, e questo può avvenire anche semplicemente attraverso le tue attenzioni nei suoi confronti. Ma soprattutto, non dare il cibo da tavola al cane come rinforzo positivo! Utilizza soltanto le sue solite crocchette, oppure, in alternativa, degli snack specifici come i buonissimi e leggerissimi biscottini amusi.

Come utilizzare il rinforzo positivo per addestrare il cane

Veniamo ora al dunque: come si utilizza il rinforzo positivo per educare il cane? La verità è che è molto semplice. Premia il tuo cane ogni volta che si comporta nel modo previsto (ad esempio smette di abbaiare) o che risponde correttamente alle tue richieste. Per esempio, se il tuo obiettivo è insegnargli a mettersi a cuccia, dovrai iniziare mettendoti di fronte a lui e ripetendo il comando. Cerca di fargli capire cosa vuoi che lui faccia con i movimenti della tua mano. Se, e solo se, si metterà a cuccia, premialo. In caso contrario, ripeti il comando 2 - 3 volte, non di più, in questo modo eviterai di stressarlo. I primi tentativi potrebbero non portare a nulla, ma non scoraggiarti: bastano brevi sessioni di pochi minuti al giorno per insegnare al cane tutti i comandi che desideri.

Puoi applicare il rinforzo positivo a qualsiasi situazione o comando che tu voglia far apprendere al tuo quattrozampe. Per esempio, è utilissimo durante l’insegnamento dei comandi di base come “Zampa”, “Fermo” ecc. Oppure, è perfetto anche per educare un cucciolo ad andare al guinzaglio o a fare pipì fuori casa.

ragazza al parco dà crocchetta al cane
Pochi minuti al giorno trasformeranno il tuo cane dall’essere indisciplinato a super obbediente!

Rinforzo positivo e negativo a confronto

Come abbiamo già detto, il rinforzo positivo non è l’unico metodo per addestrare il cane, ma un’alternativa fra le tante. Un’altra opzione consiste nel metodo del rinforzo negativo. Qual è la differenza fra le due? Il rinforzo positivo “aggiunge” qualcosa per spronare il cane a comportarsi nel modo corretto, il rinforzo negativo, al contrario, “sottrae”. Non ha nulla a che vedere con il punire il cane in modo violento (inteso sia a livello verbale che fisico), semplicemente consiste nel togliere qualcosa per modificare il suo comportamento, proprio come spieghiamo nell’articolo Come sgridare correttamente il tuo cane.
Alcuni esempi di rinforzo negativo possono essere:

  • Togliere la ciotola
  • Ignorare il cane
  • Restare fermi al proprio posto (non assecondare le azioni del cane)

Nota bene: entrambi i metodi sono validi e non ne esiste un più giusto o sbagliato in assoluto. Se sei in dubbio su che tipo di addestramento sia meglio per il tuo cane, la cosa migliore da fare è contattare un educatore cinofilo.

Benefici dell’addestramento con rinforzo positivo

A differenza degli altri metodi di addestramento, il rinforzo positivo - tramite la ripetizione nel tempo - educa il cane a riconoscere e ad adottare spontaneamente i comportamenti da tenere in relazione a determinate situazioni o comandi. Sostanzialmente, dopo un certo lasso di tempo la ricompensa non sarà più necessaria ma il tuo pet saprà esattamente cosa ti aspetti da lui. Ad esempio, se per insegnargli il comando “Seduto” all’inizio sarà necessario premiarlo ogni volta che compirà il gesto corretto, a lungo andare basterà pronunciare il comando per far sì che lui si sieda spontaneamente. In più, rispetto al rinforzo negativo, questo metodo consente un apprendimento più divertente, coinvolgente e meno stressante, sia per il cane che per te.

Cosa evitare quando si usa il rinforzo positivo

Alcuni degli errori più comuni quando si parla di rinforzo positivo sono:

  • Mancanza di disciplina
  • Premiare il cane per invogliarlo a fare l’azione richiesta

Entrambi i comportamenti sono molto sbagliati poiché, come per qualsiasi cosa che riguarda l’impartizione di regole, la disciplina è necessaria, specialmente da parte tua. Non puoi aspettarti che il tuo cane si mostri sempre obbediente se tu sei il primo a dargli segnali confusi o a concedergli strappi alla regola, specialmente in una prima fase di apprendimento!In secondo luogo, anche premiare il cane prima che risponda positivamente alle tue richieste non ha alcuna utilità. Così facendo non lo invoglierai sicuramente ad accontentarti, semmai, lo confonderai ancora di più e allungherai le tempistiche necessarie per fargli apprendere il nuovo comando. In conclusione, per far sì che il tuo cane interiorizzi le regole nel modo corretto ci vogliono coerenza, tempo e una buona dose di pazienza. All’inizio potrebbe non essere facile, e il tuo cane potrebbe non mostrarsi particolarmente collaborativo, ma vedrai che prima o poi i risultati arriveranno.

Articoli correlati


Solo il meglio per chi ti ama

Siamo l'innovativo brand di petfood e petcare che offre prodotti e servizi su misura per il benessere del tuo peloso. Ogni cane è benvenuto nella nostra famiglia! Il nostro ingrediente segreto? L’amore.

Risparmia il 15% sul tuo primo ordine con il codice BENVENUTO15

Carrello

Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Ti mancano €39 per avere la spedizione gratuita!
Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto

Il tuo carrello è vuoto.