Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Risparmia sul primo ordine con BENVENUTO15

Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Mancano €39 per avere la spedizione gratuita!

20% di sconto con il codice SPORT20 sull'integratore articolazioni

piccolo cane avvolto da carta igienica

Rimedi contro la stitichezza nel cane

Come aiutare un cane a defecare: terapia e alimentazione per combattere la stipsi.

4 Minuti

Le feci del tuo cane possono fornire molte informazioni sulla sua salute, oltre a stabilire l’idoneità e la digeribilità del cibo che mangia. Infatti, i cambiamenti delle feci indicano anche eventuali problemi di salute, come intolleranze o allergie a determinati cibi, problemi al colon e infezioni virali o batteriche. Anche nel caso in cui il tuo cane abbia difficoltà a defecare dovresti indagare sulle ragioni di questa condizione. Vediamo insieme cosa fare se il tuo cane è stitico per farlo tornare a stare bene.

Come capire se il tuo cane è stitico?

Per capire se il tuo cane soffre di stitichezza, è importante l’osservazione dei suoi movimenti intestinali e delle feci. Le feci sane hanno un colore che va dal marrone chiaro al marrone scuro, hanno consistenza solida ma non eccessivamente dura, ma soprattutto il cane deve evacuare senza sforzo. Se uno di questi aspetti viene a mancare, probabilmente soffre di stipsi. Devi sapere, inoltre, che questa condizione è molto più comune nei cani anziani rispetto ai cuccioli o cani molto giovani e che dunque, se il tuo cane ha più di 7 anni, le probabilità che incappi in questi episodi aumenta con il passare dell’età. Ciò è dovuto alla modificazione della capacità digestiva e dalla diminuzione dell’attività fisica, per questo l’alimentazione del cane anziano richiede un’attenzione particolare per questa specifica fase della vita.

Cause e sintomi della stitichezza nel cane

La stitichezza è una condizione che si verifica quando il cane fa molta fatica a defecare e, quando ci riesce, produce feci secche e dure. Questo problema può essere causato da numerose ragioni come:

  • Alimentazione inadeguata;
  • Dieta troppo povera di fibre;
  • Scarsa attività fisica;
  • Scarsa idratazione;
  • Cambiamento di alimentazione repentino;
  • Patologie del colon;
  • Nei casi peggiori, occlusione intestinale.

Come è facile intuire, nella maggior parte dei casi per risolvere la situazione basterà intervenire sulla dieta del peloso che ne soffre, mentre per le condizioni più serie e patologiche è sempre necessario l’intervento del veterinario.

Quanto tempo può stare un cane senza defecare?

Quando devi iniziare a preoccuparti se il tuo cane non ne vuole sapere di evacuare? Diciamo che dipende dalle abitudini del tuo amico a quattro zampe. In media, i cani fanno la cacca 1-2 volte al giorno, che possono essere anche più frequenti se il numero di pasti giornalieri è più alto di questo numero. Episodi sporadici di stipsi però possono capitare, ad esempio se noti che il cane non fa la cacca da 1 giorno, aspetta semplicemente il giorno dopo senza allarmarti, tutto potrebbe rientrare raddrizzando il tiro con l’alimentazione. Osserva anche il suo livello di energie: se ti sembra che stia bene e si comporta in modo usuale, potrebbero anche passare 48 ore prima che il tuo cani evacui e tu non devi preoccuparti. Possono anche capitare situazioni particolari in cui l’assenza di feci è normale. Ad esempio, un cane che non fa la cacca dopo un intervento è del tutto prevedibile, vista la condizione di digiuno forzato a cui è sottoposto nelle ore precedenti. Se invece ti sembra particolarmente sofferente e costipato, valuta un controllo veterinario anche prima, in questo caso potrebbe essere necessaria l’assunzione controllata di un lassativo o una purga.

cane con crocchette amusi
Scegli per il tuo cane crocchette con il giusto quantitativo di fibra

Come prevenire la stitichezza nel cane?

Nel caso in cui il tuo cane soffra di stipsi o tu voglia evitare questa condizione ecco cosa devi fare:

  • Poni un’attenzione particolare alla quantità di acqua presente nella sua alimentazione e al bilanciamento dei nutrienti che compongono quest’ultima. Oltre ad idratare l’organismo, il ruolo dei liquidi è anche quello di ammorbidire le feci e aumentarne la massa per facilitare il passaggio attraverso il colon. Senza un’idratazione adeguata, dunque, le feci del tuo cane saranno con maggiore probabilità secche e dure.
  • Prediligi fonti di carboidrati che apportano fibre solubili e insolubili come i cereali integrali e le verdure, utili alla fermentazione che avviene nell’apparato digerente del cane ad opera dei batteri, aiutando a compiere una naturale azione anti-stipsi. Per esempio, un aumento delle fibre nella dieta garantisce il buon funzionamento dell’intestino, riducendo i tipici fenomeni di stitichezza nel cane anziano.

Vorresti consigli su come aggiustare la dieta del tuo cane? Chiedi alla nostra veterinaria nutrizionista!

Prenota la tua consulenza gratuita

Cosa dare da mangiare al cane con stitichezza?

Per aiutare il cane a defecare, affidati a cibi nutrienti e bilanciati, fatti con ingredienti freschi e naturali. Mi raccomando, occhio anche alla digeribilità. Un piccolo appunto a proposito: a volte capita che passando ad una dieta più digeribile, la frequenza di defecazione diminuisca e le feci diventino più sode e dure. Questo può capitare perché una dieta più digeribile viene assimilata maggiormente e dunque si producono meno feci. Le crocchette per cani amusi contengono il quantitativo di fibre ideale per garantire al tuo cane una perfetta regolarità intestinale ma fornendo al tempo stesso tante proteine nobili provenienti da carne o pesce fresco. Provare per credere!

recensione amusi
Fidati di chi ha già provato le nostre crocchette!

Oltre a calibrare l’apporto di nutrienti, in caso di stitichezza è molto importante anche cercare di ripristinare l’equilibrio della flora intestinale. In questo caso l'assunzione di fermenti lattici come probiotici e prebiotici (contenuti ad esempio nello yogurt) è sempre consigliata meglio ancora se fatta attraverso un integratore o un alimento specifico consigliato dal veterinario.

Le crocchette amusi per cani con problemi intestinali sono arricchite con prebiotici e probiotici e contengono una maggiore concentrazione di fibre per aiutarti a regolarizzare l’intestino del tuo pet e a ripristinare l’equilibrio della flora batterica intestinale. Provale ora!

Articoli correlati


Solo il meglio per chi ti ama

Siamo l'innovativo brand di petfood e petcare che offre prodotti e servizi su misura per il benessere del tuo peloso. Ogni cane è benvenuto nella nostra famiglia! Il nostro ingrediente segreto? L’amore.

Risparmia il 15% sul tuo primo ordine con il codice BENVENUTO15

Carrello

Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Ti mancano €39 per avere la spedizione gratuita!
Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto

Il tuo carrello è vuoto.