Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Risparmia sul primo ordine con BENVENUTO15

Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Mancano €39 per avere la spedizione gratuita!

20% di sconto con il codice SPORT20 sull'integratore articolazioni

famiglia di border collie con mamma e cuccioli

Cos’è e a cosa serve il pedigree?

Ecco come si ottiene, cosa comporta e quanto costa.

3 Minuti

Se possiedi o sei alla ricerca di un cucciolo, non puoi non aver sentito parlare del pedigree, l’unico documento in grado di accertare l’appartenenza certa del cane ad una determinata razza. Scopriamo nello specifico cos’è, come si ottiene e quali sono i suoi vantaggi.

Che cos’è il pedigree dei cani?

Il pedigree è il certificato di iscrizione ai Libri Genealogici dell’ENCI, ossia l’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana che si occupa della catalogazione, tutela e gestione delle razze canine. È un documento che può essere rilasciato unicamente dall’associazione previa richiesta da parte dell’allevatore o del proprietario di un cane.

Al suo interno sono riportate le seguenti informazioni:

  • I dati anagrafici e identificativi del cucciolo (razza, nome, sesso, data di nascita, colore del mantello, microchip);
  • Il numero del pedigree, ossia il codice d’iscrizione ad uno dei Registri del Libro Genealogico;
  • L’albero genealogico del cane (madre, padre fino ai trisnonni); segnalando inoltre gli esemplari sottoposti a controlli per displasia, ed eventuali campioni di bellezza o di sport/lavoro (anche all’estero).
  • I dati anagrafici del proprietario e dell’allevatore.
  • Eventuali passaggi di proprietà del cane.

Cosa comporta non avere il pedigree?

Anche se rispecchia tutte le caratteristiche morfologiche dello standard, un cane senza pedigree non può essere considerato un “cane di razza” a tutti gli effetti.

Ciò comporta:

  • L’esclusione da qualsiasi manifestazione ufficiale (esposizioni, concorsi, prove di lavoro);
  • L’esclusione del soggetto per l’accoppiamento e la riproduzione da parte degli allevatori;
  • L’esclusione automatica dell’iscrizione al Libro Genealogico degli eventuali cuccioli nati dal cane.
 famiglia di pastori svizzeri bianchi in giardino, mamma e cuccioli
Il pedigree riporta l’albero genealogico del cane fino a 4 generazioni prima.

Come si ottiene il pedigree del cane?

Normalmente, per ottenere il pedigree di un cane, l’allevamento deve denunciare la cucciolata all’ENCI entro il 25 giorni dalla nascita consegnando il cosiddetto Modello A, ossia le informazioni che riguardano:

  • Dati dell’allevatore
  • Numero di cuccioli nati (indicando anche eventuali esemplari nati morti)
  • Dati della fattrice (mamma)
  • Dati dello stallone (padre)

Dopodiché, entro 3 mesi dalla nascita, l’allevatore può trasmettere all’ENCI il modello B, ossia la documentazione riguardante i dati anagrafici e identificativi dei singoli cuccioli. A questo punto, spetterà all’ENCI inviare i rispettivi pedigree.

Esiste anche un'altra strada per ottenere il pedigreeper gli esemplari che ne sono sprovvisti, e consiste nell’iscrivere il proprio cane ad un’esposizione in categoria RSR in cui l’animale verrà sottoposto al giudizio di giudici e specialisti in grado di attestare la conformità allo standard di razza. Se la conformità verrà confermata, il certificato che otterrà il cane sarà però diverso dal pedigree vero e proprio. Quest’ultimo infatti viene chiamato pedigree ROI, mentre il pedigree RSR attesta l’iscrizione al Registro Supplementare Riconosciuti. Il cane diverrà il nuovo capostipite di famiglia e solo i cuccioli di quarta generazione potranno ottenere il certificato ROI (poiché solo a questo punto la linea di sangue sarà completa).

Quanto costa ottenere il pedigree?

Il costo per far ottenere il pedigree al proprio cane è consultabile sul sito ufficiale dell’ENCI. L’associazione stessa avverte di diffidare dagli allevatori che vendono il proprio cane sprovvisto di pedigree solo per poter risparmiare, poiché il rischio di una selezione di razza fatta male è effettivo. Se al momento dell’acquisto l’allevatore non è ancora in possesso del certificato cartaceo, puoi sempre consultare il Libro Genealogico Enci online in cui risulterà la richiesta di pedigree o l’eventuale iscrizione dell’allevatore al Registro.

Per concludere, ci sentiamo sempre di consigliarti di mettere al primo posto il benessere del tuo cane e di affidarti solo a professionisti del settore per non incentivare allevamenti non dichiarati mettendo a rischio la salute dei cuccioli. Se possibile, fai anche una scelta altruistica adottando dai canili! L’importante è che tu cresca il tuo cane con tutte le cure e le attenzioni che si merita: una giusta nutrizione, cure veterinarie e tanto amore.

Articoli correlati


Solo il meglio per chi ti ama

Siamo l'innovativo brand di petfood e petcare che offre prodotti e servizi su misura per il benessere del tuo peloso. Ogni cane è benvenuto nella nostra famiglia! Il nostro ingrediente segreto? L’amore.

Risparmia il 15% sul tuo primo ordine con il codice BENVENUTO15

Carrello

Il tuo ordine ha diritto alla spedizione gratuita! Ti mancano €39 per avere la spedizione gratuita!
Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto

Il tuo carrello è vuoto.