scambio sguardi tra cane e padrone
Homepage / Magazine / Come capire se il cane ti ha scelto come padrone?

Come capire se il cane ti ha scelto come padrone?

Tu, tra tanti, hai scelto proprio lui. Ma sei sicuro che il tuo cane abbia scelto proprio te come padrone? Scopriamo insieme come riconoscere i segnali che manda al suo “capobranco”.

maria cavallo autrice di amusi magazine
Pubblicato da Maria Cavallo, il 2/9/2021
3 minuti
In questo articolo:

Lo hai amato incondizionatamente già al primo sguardo, è balzato in lista alla cima delle tue priorità e le sue esigenze vengono molto prima delle tue, ma lui, il tuo cane, ha scelto proprio te come padrone? Individua in te il suo leader? Pende dalle tue labbra per sapere cosa fare? E se non è così, quali accorgimenti puoi adottare per far sì che lui veda in te il suo faro?

L’istinto

Che siate in tanti in famiglia o tu e lui da soli, il tuo cane sceglierà d’istinto. Sì, così come in una tavolata individua subito l’anello debole che gli allunga i manicaretti alla prima occhiata languida, con lo stesso istinto sceglierà te (o qualcun altro) come leader. È un animale sensibile ma, indubbiamente, riconosce un solo capobranco. Non significa che in famiglia il tuo cane obbedirà solo a te e a nessun altro, ma avrà un piglio diverso: tu per lui sarai una luce, sarai la sua guida e sarà felice di obbedirti perché si fida di te più di chiunque altro.

cane padrone
Essere il suo capobranco vi assicura una vita serena e non conflittuale

Come sceglie

Interagendo nel suo gruppo sociale, il cane, fin da cucciolo, inizierà a studiarne i componenti: metterà alla prova ognuno, mostrando anche aspetti meno dolci del suo caratterino. Cercherà di capire chi è più debole. Tutto dipende dall’interazione che si instaura tra animale e uomo e dalla fermezza che gli si mostra.

In questa casa comando io

Al di là della mera lotta di potere, imbastire un rapporto corretto con il proprio cane, fa sì che si abbia una convivenza meno conflittuale e che si possa includere anche il cucciolo all’interno delle più svariate occasioni della quotidianità (per esempio in una cena al ristorante o nella gita fuori porta). Parte tutto da questo, dalla solidità del rapporto e dalla corretta impostazione. Non serve essere educatori cinofili ma, ecco, contattarne uno potrebbe essere fondamentale o comunque, sicuramente, d’aiuto.

Parola chiave? FERMEZZA e COERENZA. Che non significa mettere completamente da parte la dolcezza, ma riuscire a non farsi sempre e solo ammaliare dagli occhioni sfoderati al momento giusto dal nostro cucciolo. C’è un momento nella fase della sua crescita (o inserimento in famiglia) in cui il tuo cane cercherà di imporre la sua personalità: con dispettucci o anche con i denti. Vorrà primeggiare, è naturale. Tu devi essere pronto. Ricorda che non deve avere paura di te, deve solo rispettarti ed essere felice di obbedirti (magari perché sa che se lo fa gli arriva un premio).

padrone coccola cane
Se hai un comportamento fermo e coerente sceglierà te come capobranco

Ti ha scelto?

Alcuni suoi gesti possono fartelo capire: per esempio se si siede ai tuoi piedi, se ti cerca con lo sguardo o se risponde al richiamo. Ci sono cani sicuramente più socievoli di altri che legano, all’apparenza, in egual modo con tutti i membri della famiglia e altri più selettivi. In ogni caso, lo capirai presto se ha scelto te, semplicemente perché te lo farà capire. Impara a leggere il suo comportamento e allo stesso tempo a comunicare in maniera corretta e coerente il tuo. Vedrai che farete davvero tanta, ma proprio tanta strada insieme.

Raccontaci, come ti ha scelto? Oppure ha scelto qualcun altro della tua famiglia e ancora non riesci a fartene una ragione?

Logo Amusi
PETTECH S.R.L. - Via Borromei, 6 20123 Milano - P.IVA 11702840965 - supporto@amusi.ittel: 02 9475 2163