labrador retriver adulto con labrador retriever cucciolo
Homepage / Magazine / La corretta alimentazione del Labrador Retriever nelle diverse età

La corretta alimentazione del Labrador Retriever nelle diverse età

Il Labrador è uno tra i cani più scelti per esser parte della famiglia, ma come poterlo nutrire correttamente? Quali sono le linee guida per alimentarlo senza cedere troppo ai suoi occhi incredibilmente languidi? Scopriamo insieme quali aspetti tener presente per favorire il suo benessere.

maria cavallo autrice di amusi magazine
Pubblicato da Maria Cavallo, il 6/10/2021
3 minuti
In questo articolo:

Il Labrador è un cane dal carattere estremamente dolce, giocherellone nonostante la stazza, incline al soccorso quanto alle carezze. Come tutti i cani ama il buon cibo, ma è fondamentale, visto l’appetito, tenere sotto controllo la sua alimentazione. Alcuni esemplari sembrano davvero insaziabili e questo aspetto, legato all’abilità di fare “furti” dalla dispensa di casa e all’aspetto estremamente tenero, fa sì che siano una delle razze con maggiori casi di obesità.

L'

, come abbiamo visto, deve essere proporzionata alla quantità di attività fisica svolta: ad esempio un Labrador iscritto alla scuola di salvataggio, avrà bisogno di più pappa rispetto ad un Labrador da divano. Vediamo insieme come curare la sua alimentazione a seconda della fascia d’età.

L’alimentazione del Labrador cucciolo

Curare l’alimentazione fin da cucciolo è fondamentale per il suo benessere da adulto. Essendo il labrador un cane di grossa taglia è importante che la sua dieta sia equilibrata sin da piccolo. Subito dopo l’allattamento andrà effettuato uno svezzamento quanto più naturale e meno forzato possibile. Un disturbo congenito di questa razza è la displasia dell’anca e un eccessivo apporto di cibo potrebbe influire sul corretto sviluppo muscolo-scheletrico. Il labrador è un cane con una stazza che arriva sino ai 35 kg e per questo è fondamentale razionare il cibo in maniera corretta per evitare il problema del sovrappeso. Vediamo come:

  • È consigliabile far fare 4 pasti al giorno al cucciolo sino ai 3 mesi di vita;
  • Dai 3 mesi ai 6 si può passare a 3 volte al giorno;
  • Dai 6 mesi in poi passare nella fase “adulta” e quindi ai 2 pasti al giorno.

Ricorda anche che è buona abitudine dar da mangiare al cane dopo aver svolto attività fisica e non il contrario: avrà più appetito, favorirai la corretta digestione ed eviterai l’insorgenza di altre problematiche annesse. Sviluppare una buona routine già da cucciolo è fondamentale. Quindi, per una buona base alimentare del Labrador piccolo, non devono mancare nei suoi pasti proteine, grassi, minerali, Omega 3 e 6 e vitamine A, C ed E.

cucciolo di labrador
È difficile dire di no ad un cucciolo così tenero

L’alimentazione del Labrador adulto

Dai 15 mesi in poi il Labrador è da considerarsi adulto. In questa fase, indicativamente, dovrebbe avere un apporto calorico di 1800 kcal con un'attività fisica media. Sarebbe utile raccontare al proprio veterinario esattamente lo stile di vita che avete e far delineare a lui il corretto fabbisogno calorico del tuo cane. In questa fase di vita del cane, oltre ai nutrienti essenziali, sono importanti per prevenire le malattie come tumori e dermatiti, le vitamine E e C. Anche qui fondamentali Omega 3 e 6.

L’alimentazione del Labrador anziano

È chiaro che con l’avanzare dell’età, diminuisca la quantità di attività fisica svolta. Va quindi ricalibrata l’alimentazione per evitare la sovralimentazione e il conseguente sovrappeso del cane (e le problematiche ad esso annesse). La sua alimentazione in questa fase è bene che sia gustosa perché avrà perso un po’ il senso olfattivo e la vista. È consigliabile comunque far passeggiare il cane, anche con più pazienza se dovesse essere più lento di un tempo. Le proteine alla base della sua dieta dovrebbero essere quanto più magre possibili (es. pollo, tacchino, pesce).

cane labrador che gioca nell’acqua
Scopri tutte le attività per cui è portato

Le buone abitudini dentro e fuori la ciotola per il Labrador

Vediamo ora cosa evitare per garantire al tuo labrador una vita serena e lunga. Il peso forma di un labrador maschio adulto è di 35 kg mentre per le femmine di 30 kg. Di indole è un cane attivo, ma non è così difficile che si impigrisca: dipende da te. E stai attento perché la sedentarietà gli fa aumentare l’appetito (è quasi per nervosismo). Anche se sono certa che te lo chieda in maniera molto eloquente e persuasiva, evita i fuori pasto. Scopri con lui tutte le attività per cui è geneticamente portato: scopri quanto gli piace nuotare per esempio e quanto è felice al parco.
Sii tu il suo stimolo più bello.

Logo Amusi
PETTECH S.R.L. - Via Borromei, 6 20123 Milano - P.IVA 11702840965 - supporto@amusi.ittel: 02 9475 2163