Sul tuo primo ordine la spedizione è gratuita!
Jack Russell Terrier in attesa di ricevere la pillola dalla mano del proprietario o del medico
Jack Russell Terrier in attesa di ricevere la pillola dalla mano del proprietario o del medico

Sverminazione del cane: cos'è e quando farla

La procedura completa per prevenire e combattere i vermi nei cani.

Pubblicato da Greta Tesini, il 14/04/2022
5 minuti
Cura & Salute
Neopadroni

In questo articolo:
Homepage / Magazine / Cura & Salute / Sverminazione del cane: cos'è e quando farla

Vermi e parassiti del cane sono un problema piuttosto comune, ma che non per questo andrebbe sottovalutato. La sverminazione è l’unica cura efficace per debellare un’infestazione che nella maggior parte dei casi colpisce l’intestino del cane, minando la sua salute. Non devi temere nulla, perché si tratta di una procedura sicura e non invasiva, che prevede la somministrazione orale di un vermifugo per cani per un determinato periodo di tempo (di solito qualche giorno), eventualmente da ripetere ciclicamente (a seconda delle disposizioni del veterinario).

Il tuo cane ha i vermi? Ecco come capirlo

Esistono vari tipi di vermi dei cani (tenie, ascaridi, tricocefali) che possono infestare a qualsiasi età. Normalmente però, è molto probabile che i cuccioli ne siano infetti fin dai primi giorni di vita poiché questi ultimi vengono trasmessi dalla placenta o dal latte materno della cagna. Per questo motivo l’uso di un farmaco vermifugo per i cani cuccioli è quasi sempre obbligatorio. Ma come si fa a capire se un cane ha i vermi? Dai seguenti sintomi:

  • Il tuo cane è magro anche se mangia normalmente (o anzi ha più appetito del solito come potrebbe capitare nel caso in cui sia infetto dal verme tenia)
  • Presenta gonfiore e dolore addominale
  • Ha diarrea, vomito o, nei casi più gravi, occlusione intestinale
  • Cerca di grattarsi in modo insistente la zona perianale
  • È affetto da anemia e carenze nutrizionali (in questo caso diagnosticate tramite esami del sangue)
  • Se cucciolo, scarso accrescimento (pesa meno di quanto dovrebbe alla sua età).

Con questo non vogliamo dire che se il tuo cane presenta uno di questi sintomi abbia necessariamente un’infestazione nel suo intestino, ma possono essere considerati campanelli d’allarme. Inoltre, esistono casi in cui l’infestazione non dà sintomi (specialmente se è in corso da poco) e l’unico modo per diagnosticarla è un esame fecale al microscopio da parte del veterinario, anche per riconoscere i tipi di vermi nelle feci.

Quando si deve sverminare il cane

Vediamo insieme quando è necessario sverminare i cuccioli e i cani adulti.

La sverminazione del cucciolo

Quando è bene sverminare un cucciolo di cane? Solitamente la prima sverminazione del cane andrebbe affrontata entro il primo mese di vita con richiami a scadenza bisettimanale o mensile a seconda delle indicazioni del veterinario. Questo periodo solitamente coincide con lo svezzamento, fase in cui le difese immunitarie del cucciolo si abbassano, perciò è importantissimo prevenire gli effetti collaterali più gravi che può dare un’infestazione di vermi. Nota bene: se il cucciolo risulta infetto, molto probabilmente lo sarà anche la madre, quindi è bene estendere la profilassi antivermi anche alla cagna.


Prova le crocchette amusi pensate per i cuccioli

sacco crocchette amusi agnello con patate e zucca cucciolo
A partire da:
27.90

La sverminazione del cane adulto

Anche i cani adulti possono essere colpiti da parassitosi intestinale, e così come per i cuccioli, anche in questi casi l’unica cura efficace è la sverminazione. Ma come avviene l’infestazione? Per rispondere a questa domanda dobbiamo ricordarci che i cani sono animali che entrano in contatto ogni giorno con altri esemplari e, purtroppo, anche con gli escrementi di questi ultimi (ciò può avvenire anche semplicemente durante una regolare passeggiata). Di conseguenza, le probabilità di entrare in contatto anche con vermi o le loro uova, è molto alta. Attenzione anche al cibo: no alla carne cruda, no a cibo lasciato nella ciotola per troppo tempo o non conservato nel modo corretto.

due cani corrono nel prato
I cani sono abituati a giocare fra di loro e stare all’aria aperta, ma questo comporta anche il rischio di contrarre parassiti

Ogni quanto bisogna sverminare il cane?

Non c’è una risposta precisa a questa domanda perché le tempistiche devono sempre essere indicate dal medico veterinario in base alla condizione di salute del tuo cane. Possiamo, semmai, indicare dei momenti in cui è ritenuto “necessario” dalla maggior parte degli specialisti effettuare una sverminazione, ossia:

  • Entro il primo mese di vita del cucciolo;
  • Prima e durante l’allattamento per la cagna.

Se vuoi prevenire le infestazioni o tenere monitorata la situazione, una soluzione può essere quella di effettuare periodicamente l’analisi delle feci raccogliendo un campione da portare al veterinario. In questo modo si potrà accertare la presenza o meno di parassiti nell'intestino del cane. Nel caso in cui ci sia un’infestazione in corso, e una volta completato il ciclo di sverminazione, sarà sempre il tuo veterinario ad indicarti le tempistiche di eventuali richiami.

Come fare la sverminazione del tuo cane

Ma veniamo a due questioni cruciali: quanto costa e (soprattutto) come si svermina un cane? Innanzitutto il costo dipende dal tipo di farmaco necessario per completare la profilassi, a cui al massimo dovrai aggiungere il prezzo della visita per il consulto veterinario (determinato dallo specialista). Passando invece ai passaggi necessari per sverminare un cane, sappi che è più semplice del previsto. Nella maggior parte dei casi, infatti, la procedura prevede la somministrazione del farmaco per via orale: mischia quindi l’anti-vermi per cani alla pappa ed il gioco è fatto! Se si tratta di un prodotto ad uso topico o esterno, invece, segui le indicazioni sul foglietto illustrativo.

proprietario consegna la pillola al cane
Scegli il farmaco vermifugo indicato dal tuo veterinario

I prodotti per sverminare un cane

I prodotti per sverminare i cuccioli di cane (o i cani in generale) sono disponibili sotto forma di:

  • Compresse (uso orale), solitamente impiegati nella cura contro anchilostomi, nematodi, tricocefali, tenie e giardia;
  • Sciroppo (uso orale), solitamente impiegati contro anchilostomi, nematodi e tricocefali;
  • Paste (uso orale), solitamente impiegati contro anchilostomi, nematodi, tricocefali e tenie.
  • Gocce o spot-on (uso topico), usate per la cura di anchilostomi, nematodi, tricocefali, vermi cardiaci o polmonari.

Da tenere a mente: qualsiasi farmaco vermifugo ha effetto praticamente immediato, tuttavia nessuno ha effetto preventivo, ma solo curativo. Non scegliere il vermifugo in modo autonomo ma consulta sempre il veterinario in modo che ti consigli il prodotto più adatto al tuo cane e al tipo di parassita che lo infesta. Esistono infatti dei vermifughi ad ampio spettro, ma di solito la formulazione dei farmaci è diversa a seconda del tipo di verme da debellare.

Gli effetti dei vermifughi sul cane

Devi fargli affrontare un ciclo antiparassitario ma ti stai chiedendo come starà il tuo cane dopo la sverminazione? Non temere, i farmaci antiparassitari sono sicuri e nella maggior parte dei casi non causano alcun problema al cane. I possibili effetti collaterali della sverminazione nei cani riguardano di solito la loro flora intestinale, il cui equilibrio viene inevitabilmente intaccato. Questo potrebbe implicare sintomi quali diarrea, ma chiaramente la priorità deve essere quella di combattere l’infestazione.

Importante: se noti la presenza di vermi nelle feci del cane dopo la sverminazione sappi che è normale. I parassiti, infatti, vengono espulsi dal cane in questo modo, ma ricorda che un trattamento potrebbe non essere sufficiente per espellerli tutti e potrebbe essere necessario un nuovo ciclo.

Come curare l'alimentazione del cane durante la profilassi antiparassitaria

Durante la cura contro i vermi, la dieta del tuo cane non necessiterà di essere stravolta, ma come abbiamo già detto i farmaci potrebbero causare qualche effetto collaterale sul suo intestino. In caso di diarrea, prediligi alimenti secchi come le crocchette per cani, assicurandoti che contengano tutti i nutrienti in modo bilanciato e la giusta quantità di fibre utile a ricompattare le feci. Valuta anche l’introduzione di integratori specifici per ristabilire l’equilibrio della flora batterica del tuo cane.


Il benessere del cane inizia dalla sua ciotola, scopri le crocchette amusi


cane e ciotola croccantini amusi

Articoli correlati
border collie con la cuffia nella vasca
Pubblicato da Greta Tesini, il 10/05/2022
Cura & Salute
Scopri come scegliere lo shampoo per cani più adatto alla sua tipologia di pelo e alle sue esigenze.
4 minuti
ragazza asiatica sdraiata sul letto con un cucciolo di cane con la bocca spalancata davanti al suo naso
Pubblicato da Greta Tesini, il 03/05/2022
Cura & Salute
Scopri la serie completa di rimedi efficaci per l’alitosi del cane.
4 minuti
cane viene lavato nella vasca
Pubblicato da Greta Tesini, il 28/04/2022
Cura & Salute
Scopri quante volte lavare il tuo cane in base alle sue esigenze.
4 minuti

Vuoi contenuti come questi direttamente nella tua inbox?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità, curiosità e consigli per i tuoi amici pet!

Email:
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.

Scopri le crocchette amusi perfette per il tuo cane!

compila il questionario

Compila il nostro questionario e scoprilo subito in pochissimi click.

FAI IL TEST