La spedizione gratuita sul primo ordine scade il 30/09!
ALT TEXT: labrador insaponato in una vasca da bagno

Come lavare il cane a casa?

Tutti i segreti e i consigli su come lavare il tuo cane con e senza shampoo!

greta autrice di amusi magazine
Pubblicato da Greta Tesini, il 07/04/2022
Aggiornato il 06/09/2022
6 minuti
Cura & Salute

In questo articolo:
Homepage / Magazine / Cura & Salute / Come lavare il cane a casa?

Un pelo bello e lucente è il sogno di tutti i padroni che vorrebbero scoprire come rendere sempre puliti e profumati i loro cani. Come sappiamo, la realtà dei fatti è però ben diversa da questa prospettiva, perché ogni giorno il cane affronta passeggiate, ruzzola nell’erba o addirittura finisce in qualche pozzanghera. Anche sporchi di fango i cani sono sempre adorabili, però un bagno ogni tanto è davvero necessario e può anche essere una coccola per il tuo amico a quattro zampe. Per questo affronteremo punto per punto come puoi prenderti cura del suo pelo e lavarlo nel modo corretto. Grazie a questi consigli, accarezzare il tuo cane sarà una vera e propria goduria!

Come lavare il cane in casa?

Pulire il pelo del cane è spesso vista come una vera e propria impresa eroica, specialmente se si possiede un cane di grossa taglia. É vero, non è semplice, ma una buona dose di pazienza e soprattutto i giusti prodotti possono realmente fare la differenza. Innanzitutto, individua le esigenze del tuo cane: il suo pelo si sporca facilmente? Ha il pelo lungo o corto? Soffre di dermatite? Rispondere a queste domande è importante per capire a quali cure e prodotti affidarsi. Ad esempio, se il tuo cane ha il pelo particolarmente lungo necessiterà di una pulizia quotidiana da svolgere tramite spazzolatura. In questo modo sarà più facile rimuovere sporco, residui di terra e i nodi che si creano sul suo manto. Se invece ha il pelo corto e raso, avrà bisogno di meno cure ma andrà osservata con più attenzione la situazione della sua cute, più soggetta ad aggressioni esterne e punture d’insetto.

Gli strumenti di cui avrai bisogno per il bagnetto a casa

Prima di cominciare, controlla di avere tutto il materiale necessario in casa per la pulizia del cane. Ecco cosa ti servirà:

  • Una bacinella d’acqua (al suo interno dovrai diluire lo shampoo con l’acqua già tiepida);
  • Uno shampoo e balsamo specifici;
  • Un pettine per iniziare a districare meglio il manto anche sotto l’acqua;
  • Un telo o un tappetino per proteggere il pavimento (no a teli in cerata che potrebbero far scivolare il cane);
  • Un asciugamano per quando avrete finito il bagnetto (quello diventerà il suo telo personale);
  • Phon per l’asciugatura.

Se è inverno, il bagno è sicuramente la stanza più adatta per procedere con il bagnetto (scegli se collocare il cane nella doccia o nella vasca da bagno), ma in estate puoi pensare anche di fare il bagno all’aperto, ad esempio in giardino o in terrazzo.

Alcuni consigli pratici per il lavaggio casalingo del cane

Ora che conosci tutti gli strumenti necessari, possiamo passare alle indicazioni per effettuare il bagno vero e proprio. Ecco le accortezze per procedere con una toelettatura casalinga senza intoppi:

  1. Prepara l’ambiente rendendolo caldo e accogliente, specialmente se fuori ci sono temperature basse, per evitare che il cane si infreddolisca dopo il bagno;
  2. Controlla la temperatura dell’acqua (non deve essere né troppo fredda né troppo calda);
  3. Diluisci lo shampoo in una bacinella a parte e procedi con il lavaggio aiutandoti con una spugna. Comincia dalla schiena, passando al torace e alla pancia. Non dimenticare le zampe!
  4. Attenzione al muso e alle orecchie, non usare la spugna e procedi al lavaggio con un delicato massaggio con le mani;
  5. Risciacqua accuratamente dosando la potenza dell’acqua in base alla parte del corpo da sciacquare.
  6. Se necessario, applica un balsamo districante oppure ripeti il lavaggio a seconda delle esigenze;
  7. Risciacqua nuovamente e avvolgi il tuo cane con un telo per asciugarlo e non fargli prendere freddo, dopodiché completa l’asciugatura con il phon.
momento del bagno per un pitbull
Trasforma il momento del bagno in un momento di coccole!

Quali prodotti utilizzare per lavare il cane?

La prima scelta che dovrai fare per lavare il tuo cane è quella dello shampoo corretto. Sceglilo principalmente in base alle esigenze del suo manto e della sua cute. Specialmente se molto delicata e soggetta ad irritazioni, dovrai prendertene cura tanto quanto del pelo. Ad esempio, non sai come lavare il cane con dermatite? In questo caso dovresti affidarti ad uno shampoo lenitivo specifico, che abbia un effetto calmante e un potere detergente delicato. Ricerca sull'etichetta ingredienti dal potere emollienti ed idratante come la calendula e la camomilla che donano immediata sensazione di benessere.

Se invece possiedi un cucciolo, è importante scegliere uno specifico shampoo per cuccioli che sia molto delicato per rendere il momento del bagnetto una piacevole coccola. In un altro caso ancora, il tuo cane potrebbe avere bisogno di essere lavato spesso, magari perché ha un tipo di pelo particolarmente “capriccioso” o perché è molto avvezzo ad attività all’aperto. In questo caso, scegli uno shampoo delicato per lavaggi frequenti, che riesca a rispettare il pH della cute senza seccarla e al tempo stesso igienizzare con cura il pelo da utilizzare una volta alla settimana (non di più!).

Detergi e districa il pelo del tuo cane con i prodotti amusi

balsamo concentrato
A partire da:
18.90
shampoo a secco
A partire da:
17.90
shampoo delicato per cuccioli
A partire da:
17.90

Come lavare il cane a secco?

Come pulire e profumare un cane senza lavarlo? Semplice, con un prodotto specifico, ossia lo shampoo a secco. Questo prodotto è utilissimo ed estremamente comodo perché ti permette di lavare il cane senza acqua e senza sapone, un grande vantaggio specialmente se il tuo cane non ama il momento del bagno ma si diverte comunque a rotolarsi nell’erba. Utilizzarlo è molto semplice: basta nebulizzare il prodotto sul pelo del cane e lasciare agire qualche minuto il suo potere igienizzante. Dopodiché, puoi procedere al massaggio e alla spazzolatura del manto per rimuovere i residui di sporco e peli in eccesso. Fai attenzione a non vaporizzare lo shampoo secco vicino ad occhi, bocca e genitali. Ci teniamo comunque a dire che questa procedura è una soluzione che non va intesa come sostitutiva di una toelettatura completa, molto più efficace e profonda, ma può aiutarti a mantenere in ordine e pulito il tuo cane.

shampoo a secco
A partire da:
17.90
Prova lo shampoo a secco di amusi in pratico formato spray. Fatto con ingredienti naturali, agisce con un solo gesto deodorando e igienizzando il manto del tuo cane. Funziona senz’acqua e non fa schiuma, perciò puoi utilizzarlo ogni volta che ne avrai bisogno.
Prova lo shampoo a secco di amusi in pratico formato spray. Fatto con ingredienti naturali, agisce con un solo gesto deodorando e igienizzando il manto del tuo cane. Funziona senz’acqua e non fa schiuma, perciò puoi utilizzarlo ogni volta che ne avrai bisogno.
A partire da:
17.90

Come lavare il cane a pelo lungo?

I nostri amici pelosoni sono sempre i più ostici con cui affrontare il momento del bagno. Pulizia, lavaggio e spazzolatura possono rivelarsi operazioni lunghe e complicate, specialmente se fatte a casa. Se fai parte di quella schiera di coraggiosi pronti a barcamenarsi in questa operazione, assicurati di avere uno spazio sufficiente e tanta (tantissima) pazienza durante l’asciugatura. La soluzione che ti consigliamo noi, invece, è affidarti alle mani di un toelettatore esperto. Piuttosto, ci sono anche altri modi per cui puoi prenderti cura del pelo del tuo cane a casa. Ad esempio, puoi provare ad utilizzare uno spray scioglinodi ogni volta che spazzoli il tuo cane. Solitamente, questo tipo di prodotto agisce sul pelo del cane con un effetto condizionante e districante, in modo da rendere più agevole (per te) e confortevole (per il tuo peloso) il momento della spazzolatura. Se quindi ti stavi chiedendo come profumare il cane senza necessariamente lavarlo, l’uso di uno spray scioglinodi può essere un fantastico compromesso che ti aiuterà a districare il pelo del cane e renderlo morbido e profumato.

spray scioglinodi
A partire da:
17.90
Prova lo spray scioglinodi di amusi! Grazie alla sua azione districante immediata, pettinare il tuo cane non sarà mai stato così semplice per te e piacevole per lui!
Prova lo spray scioglinodi di amusi! Grazie alla sua azione districante immediata, pettinare il tuo cane non sarà mai stato così semplice per te e piacevole per lui!
A partire da:
17.90

Alcuni miti da sfatare

Purtroppo, attorno alla pulizia del cane circolano ancora tanti falsi miti. Vediamo di fare chiarezza per non ricadere sempre negli stessi brutti errori.

  1. I cani non hanno bisogno di essere lavati: questa è un’affermazione sbagliata, che spesso si dice in quanto in natura gli animali non vengono lavati. Ricordati però che oggigiorno il cane è a tutti gli effetti un animale domestico, e in quanto tale vive in casa. Lavare il tuo cane ti permette, fra le altre cose, anche di mantenere le tue stanze più pulite a lungo e un ambiente più salubre e protetto per tutta la famiglia.
  2. Il lavaggio frequente del cane distrugge il pH della sua pelle: anche in questo caso, non è proprio così. L’uso di prodotti sbagliati (ossia non specificatamente formulati per cani) è sì dannoso per l’equilibrio dell’epidermide, per questo è importante l’uso di un detergente specifico. Inoltre, la frequenza del lavaggio del cane dipende da molti fattori e non c’è una regola universale (qui abbiamo racchiuso le indicazioni su ogni quanto lavare il cane).
  3. Per lavare il cane vanno bene acqua e aceto: nulla di più sbagliato, questa è una falsa credenza data dal fatto che l’aceto ha un alto potere sgrassante e deodorante. La verità è che il pH dell’aceto è molto acido e assolutamente non adatto alla pelle del tuo cane.
  4. I cuccioli di cane non andrebbero lavati: questa è un’affermazione parzialmente sbagliata, perché è vero che al di sotto dei 2 mesi di età i cani non andrebbero lavati (in questa fase le difese immunitarie sono ancora basse, inoltre è raro che ne abbiano bisogno), ma a parte questo, questa credenza deriva dal fatto che non è consigliabile portare dal toelettatore un cane che non ha completato il ciclo vaccinale. Il lavaggio a casa, in questo senso, è la soluzione migliore perché non pone limiti.
chow chow viene spazzolato
Con uno spray scioglinodi, spazzolare il tuo cane non sarà mai stato così facile

Ora che hai imparato tutto sulle informazioni essenziali e gli strumenti necessari per affrontare la toelettatura in modo pratico e sicuro, non ti resta che applicarle e far sfoggiare al tuo cane il pelo più bello e lucente in circolazione!

cane e ciotola croccantini amusi

Articoli correlati
rhodesian sdraiato affianco a una ciotola di crocchette
Pubblicato da Greta Tesini, il 27/09/2022
Con la collaborazione di Costanza Delsante
Cura & Salute
Nutrizione
Se il tuo cane soffre di intolleranze o allergie alimentari, le crocchette ipoallergeniche sono la soluzione.
3 minuti
corgi con febbre
Pubblicato da Greta Tesini, il 20/09/2022
Cura & Salute
Scopri come riconoscere i sintomi, misurare la febbre al tuo peloso e comportarti per farlo sentire meglio.
4 minuti
cucciolo si gratta
Pubblicato da Greta Tesini, il 06/09/2022
Cura & Salute
Libera dal prurito il tuo pet e previeni le infestazioni da questi piccoli insetti.
3 minuti

Vorresti leggere contenuti come questi direttamente dalla tua inbox?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità, curiosità e consigli sul mondo dei nostri amici quattrozampe!

Email:
Il tuo nome:
es. Polpetta:
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.

Scopri le crocchette amusi perfette per il tuo cane!

compila il questionario

Compila il nostro questionario e scoprilo subito in pochissimi click.

FAI IL TEST