labrador in sovrappeso
Homepage / Magazine / Come far dimagrire il cane: guida alla dieta corretta

Come far dimagrire il cane: guida alla dieta corretta

Tendiamo a viziare i nostri cani, a dargli affetto anche attraverso il cibo, ma se è in sovrappeso, qual è il modo per corretto per farlo dimagrire? Scopriamo insieme i passaggi per non fargli soffrire la fame e aiutarlo a tornare in forma.

maria cavallo autrice di amusi magazine
Pubblicato da Maria Cavallo, il 17/9/2021
3 minuti
In questo articolo:

Gli occhi languidi e sempre pronti ad elemosinare cibi e premi, il nostro cuore sempre troppo tenero per resistere. Magari l’indole pigra e un divano davvero troppo comodo per non passarci ore spaparanzato. Ma il sovrappeso è un problema, per i nostri cani in particolare. E come si fa a spiegare a questi cucciolotti che è il momento di stare a dieta? E soprattutto come aiutarli a dimagrire senza fargli patire la fame?

Come capire quando è il momento di metterlo a dieta

Una sana abitudine sarebbe quella di essere amici della bilancia: pesare il proprio cane con regolarità è importante per rendersi conto del suo stato di salute (spesso un dimagrimento improvviso può essere il campanello d’allarme per qualcosa che non va). Ma ci sono alcuni passaggi che puoi fare per scoprire se il tuo cane è solo una palla di pelo o ha un po’ di ciccia in più del consentito.

Appoggia le tue mani sulle sue costole:

  • se riesci a sentirle in maniera nitida, è ok.
  • se invece devi fare troppa pressione e non vedi il suo punto vita, è decisamente arrivato il momento di metterlo a dieta.
misurare il punto vita del cane
Abbi l’abitudine di pesare e misurare il tuo cane

Consulta il veterinario

I cani in sovrappeso tendono frequentemente a sviluppare malattie e ad avere una vita più corta. Consulta il tuo veterinario di riferimento per capire quanta ciccia ha in più il tuo cane e a scoprire che abitudini, sbagliate, vi hanno portato a questo punto. Un controllo veterinario ti aiuterà anche a capire se questo sovrappeso ha già portato delle patologie. In più, fisserà un obiettivo: il cosiddetto peso forma da far raggiungere al cane e la sua corretta razione di cibo. Solitamente si auspica ad un calo di peso tra l’1% e il 2% del suo peso corporeo a settimana.

Il cambio della dieta

È fondamentale agire con gradualità e moderazione (è impensabile e sbagliatissimo passare da un giorno all’altro da vizi infiniti a dimezzare la razione di cibo e zero premi). Gli alimenti per cani sono studiati per fornire una dieta bilanciata, quindi, ridurre in maniera drastica la normale razione di croccantini, porterà il cane ad avere carenze nutrizionali. Altra conseguenza negativa a cui andresti in contro con un repentino taglio alla porzione di cibo è la mancata sazietà (il tuo cane diventerebbe insistente, probabilmente inizierebbe a rubare cibo o a fare marachelle). Sicuramente però, non essendoci una bacchetta magica in grado di farlo dimagrire senza sforzi, c’è qualcosa da variare (come quantità e forse anche come qualità del cibo).

È quindi fondamentale, oltre a ricercare le cattive abitudini che hanno portato al sovrappeso (che davvero difficilmente sono da attribuire a qualche croccantino di troppo), stabilire un piano alimentare dietetico per permetta al tuo cane di dimagrire con gradualità e senza stress. Vale un principio che è basilare anche per noi bipedi: non si ingrassa in un giorno, e non si dimagrisce in mezza giornata. Tempo e pazienza, ecco quello che ci vuole. Seleziona la giusta pappa: un alimento ben formulato è alla base della corretta forma fisica del tuo cane (leggi le etichette, informati sulla qualità degli ingredienti e della serietà dell’azienda produttrice).

cane a passeggio in natura con la padrona
Non farlo ingrassare, starà accanto a te più a lungo

Il cambio delle sue e delle tue abitudini

Eh sì, l’esame di coscienza (e della routine) è sicuramente il primo step, fondamentale e imprescindibile, per far dimagrire il tuo cane. Quante volte lo premi al giorno e con cosa? Quante volte hai ceduto e gli hai passato cibo dalla tavola o dalla dispensa? E quante volte eri stanco, troppo stanco, per fargli fare una passeggiata più lunga e svelta del dovuto? Bene, se hai risposto con onestà a queste domande, sai già cosa devi variare nella routine con il tuo cane per farlo tornare in forma.

Ti ricordo, ancora una volta, la chiave di tutto: gradualità. Se sino a ieri facevate a stento il giro dell’isolato, non iscriverlo alla maratona da domani. Allunga le passeggiate, lanciagli la pallina più lontano, ritagliati più tempo da investire con lui.
E sai una cosa? Sono sicura, ma proprio sicura, che ne gioverete entrambi.

Come va la dieta del tuo cane? Raccontacelo.

Logo Amusi
PETTECH S.R.L. - Via Borromei, 6 20123 Milano - P.IVA 11702840965 - supporto@amusi.ittel: 02 9475 2163